UTILIZZO DELLA TERMOGRAFIA PER CONTRASTARE LA DIFFUSIONE DEL COVID-19

Per rispondere alle esigenze di questo difficile momento, volendo fornire un sistema utile a prevenire e contrastare la diffusione del Covid-19, si rende assolutamente necessario il monitoraggio e il controllo delle persone che accedono alle aree pubbliche e private, soprattutto quando tali aree sono interne ed affollate.

Risulta quindi necessario effettuare uno screening per determinare in modo rapido e discreto un potenziale stato febbrile, principale sintomo di infezioni virali. A tale scopo possono essere utilizzate le telecamere termografiche radiometriche Bi-Spectrum per applicazioni Body Temperature.

Come funziona una TERMOCAMERA  ?

Quotidianamente siamo circondati da onde elettromagnetiche che vanno dai raggi gamma alle onde radio, una piccolissima parte di queste riusciamo a percepirla attraverso i nostri occhi ed hanno una lunghezza d’onda compresa tra 0,4 e 0,7 µm, esse appartengono allo spettro del “visibile”. Ogni corpo con temperatura superiore allo zero assoluto, emette delle radiazioni infrarosse che oscillano tra 0,75 e 14 µm. Il sensore della termocamera è in grado di rilevarle, ed attraverso un complesso studio detto “radiometria” riesce a misurarle ed interpretarle.

A questo punto entra in gioco l’intelligenza artificiale, che attraverso una serie di algoritmi analizza le immagini, e circoscrive l’area di interesse: il volto delle persone.

CONTROLLO DELLA TEMPERATURA CORPOREA

Di seguito si riportano alcuni esempi di applicazione di soluzioni tecnologiche che utilizzano telecamere termografiche radiometriche Bi-Spectrum per applicazioni Body Temperature ideali a effettuare uno screening preventivo della temperatura corporea su soggetti che accedono a luoghi di lavoro o aree pubbliche. La flessibilità del sistema permette l’applicazione in tutti gli ambienti.

Si possono distinguere due scenari differenti:

ACCESSO SINGOLO

Accesso ad aree chiuse regolato con barriere che consentono il passaggio solo agli individui autorizzati.

ACCESSO MULTIPLO

Accesso ad aree chiuse privo di barriere di accesso che consentono il passaggio a più individui contemporaneamente.

ACCESSO SINGOLO

Per quanto riguarda il controllo con accesso singolo, si propone l’utilizzo di un prodotto estremamente versatile che, oltre ad esaminare la temperatura corporea, è in grado di eseguire anche il riconoscimento facciale dell’individuo.

Eseguite le opportune verifiche:

  • se l’individuo risulta autorizzato all’ingresso;
  • se i suoi parametri termobiometrici rientrano nei parametri impostati;

viene data autorizzazione di accesso all’area aprendo ad esempio un varco di ingresso.

Il sistema può essere anche programmato per riconoscere o meno se l’individuo indossa o no una mascherina di protezione. Quando sarà terminata l’emergenza da Covid-19, il sistema potrà continuare a gestire l’accesso dei dipendenti anche solo mediante l’uso del riconoscimento facciale.

Installazione a parete

Installazione su totem

ACCESSO MULTIPLO

Nel caso in cui si abbia la necessità di monitorare la temperatura di ingenti flussi di individui in movimento, si propone l’utilizzo di un prodotto che, nelle  forme, si presenta come una telecamera tradizionale.

Telecamera tipo «Bullet»

Telecamera tipo «Turret»

Questi dispositivi permettono la rilevazione da una distanza minima di 2 metri ad una massima di 9 metri, con accuratezza di ± 0,5 °C. Integrando il sistema con un kit dotato di dispositivo di calibrazione Black Body, che consiste nell’installazione di un apparato di calibrazione montato nel cono di inquadratura della telecamera, si riesce a raggiungere una precisione pari a ± 0,3 °C.

Telecamera + Software = Accuratezza: ±0,5°C

Telecamera + Blackbody + Software = Accuratezza: ±0,3°C

L’installazione è estremamente semplice e versatile e si adatta a qualsiasi ambiente.

CONCLUSIONI

Il sistema proposto rappresenta una soluzione affidabile e discreta per il monitoraggio ed il controllo degli accessi nelle aree sensibili. Con questo sistema tutti i dispositivi possono funzionare autonomamente o in modalità interconnessa con un sistema di controllo centralizzato generando degli alert in caso di superamento dei parametri impostati.

Gli apparati possono essere configurati con uno o più client in grado di gestire il flusso di immagini dalle termocamere. È inoltre possibile veicolare tali informazioni su altri dispositivi quali Tablet o client di vario genere.

Le nostre società Vi potranno dare un supporto tecnico professionale al fine di identificare la soluzione più adatta.

Uno nostro tecnico svilupperà un’analisi dei luoghi e recepirà le Vostre esigenze al fine di sviluppare la soluzione che meglio si adatti, sia da un punto di vista estetico che tecnico, con lo stato di fatto garantendo una totale integrazione con i sistemi esistenti.

Modalità di intervento

  1. Analisi dell’area e studio dei flussi con intervista volta a identificare le Vostre esigenze;
  2. Individuazione soluzioni tecnica e stima dei costi per approvazione;
  3. Sviluppo di un progetto dettagliato;
  4. Realizzazione dell’impianto;
  5. Collaudo e formazione all’uso.